Intelligenza Intuitiva


Organizzate Seminari sulla applicazione immediata della Intelligenza intuitiva con il Dr. Jeet Liuzzi, specialista da 20 anni.

http://www.jeet.de/italiano

Guardate anche le videoconferenze e la stampa internazionale. http://regio.jeet.tv/presse-in-italiano


Seminari sull’applicazione professionale dell'intelligenza intuitiva.

E' possibile sviluppare e professio-nalizzare la propria intelligenza intuitiva? L'intelligenza intuitiva aiuta l'individuo :
§       nel campo del lavoro:
a riconoscere le proprie competenze innate in campo professionale e possibilità di sviluppo ed applicazione nella propria professione;
§       nel campo della salute:
a riconoscere individualmente le cause delle malattie. Accettiamo l' autoresponsabilità che siamo stati noi a causare le malattie e che noi abbiamo la possibilità di invertire il processo riconoscendo, con aiuto esterno, lo sbaglio inconscio che abbiamo fatto;
§       nel campo della ricerca:
 le grandi e piccole invenzioni non sono un fenomeno intellettuale, ma intuitivo.
Quando ti sei stancato di pensare, all'improvviso arriva l'ispirazione e la soluzione del problema.
E' possibile sviluppare capacità intuitive in modo da essere sempre in contatto con la propria intelligenza intuitiva.
Non deve restare una casualità;
§       nel campo dell'economia:
non è  l'intelletto che sa cosa vuole il mercato.  L'intelletto può solo spiegare ed articolare quello che l'intuizione ha recepito. Se si guardano solo le statistiche, si ascoltano gli altri o si dà ragione alle riviste specializzate senza verificare, si va verso la bancarotta o si fanno gravi errori di gestione;
§       nel campo dell'arte:
 imitare i grandi autori della musica, del teatro, dell'arte e della danza è un prodotto dell'intelletto. L'arte è un atto di comprensione e di trasformazione delle realtà territoriali;
§       nel campo della pedagogia:
ad apprezzare le capacità e qualità innate di un bambino richiede una profonda capacità di intelligenza intuitiva. Queste capacità sono alla base della pedagogia. Non avendo queste capacità, sviluppiamo un inconscio complesso d'inferiorità emettendo il giudizio soggettivo (positivo o negativo) alla base della pedagogia;

§       nel campo religioso:
Gesù, Buddha, Allah ci sono stati di esempio vivendo la loro vita.

Quello che hanno detto e fatto si riferisce alle realtà del loro tempo. La tua coscienza deve verificare quotidianamente le giuste interpretazioni delle sacre scritture, altrimenti ci si muove verso il fanatismo religioso. La coscienza individuale di ogni individuo deve verificare quotidianamente il proprio operato ed il proprio pensiero, indipendentemente da quello che dicono i capi religiosi.

Il corso può essere frequentato da tutti senza avere esperienze in campo, in quanto l'intuizione non è una mia invenzione o un nuovo metodo, ma la base della natura umana.

“Nei miei corsi si fanno piccole espe-rienze. Si impara:

-        a discernere le voci, i condiziona-menti ed i sentimenti interni manipo-lativi da quelli autentici;

-        a riconoscere i messaggi del corpo in campo sanitario;

-        a riconoscere e sviluppare i desideri di movimento dell’anima in campo artistico”.
 
Che cos’è l’intelligenza intuitiva

L’intelligenza intuitiva è ciò che tutti possediamo, ma che spesso non sappiamo utilizzare, mentre per intuizione s’intende la capacità di “ascoltare” se stessi, liberi dalle sovrastrutture culturali.

Per meglio comprendere cos’è l’intuizione, occorre pensare a quando troviamo la soluzione ad un problema, in assenza di pensiero. Come quando, in seguito ad un pasto, avvertiamo un disturbo gastrico e, pensando a ciò che abbiamo mangiato, individuiamo l’alimen-to che ci ha provocato il malessere; o come quando cerchiamo la soluzione di un problema: pensiamo e ripensiamo ad una soluzione possibile e, quando crediamo che non ci sia, questa ci arriva spontaneamente.

Anticamente si parlava di “ascoltare il cuore” ed in un certo senso è così. Tutto ciò che ci serve conoscere, è già dentro di noi. All’esterno, nei libri, troviamo le conoscenze soggettive degli autori, che, non necessariamente, coincidono con le nostre. E’ quindi indispensabile acquisire informazioni dai testi ed elaborarle con le proprie.

Negli ultimi 2000 anni non siamo stati capaci di illustrare intellettual-mente le nostre esperienze. Per questo abbiamo iniziato, nelle nostre universi-tà, a sviluppare le nostre capacità intellettuali illustrative per spiegare ed articolare le esperienze fatte.

Nello sviluppare l’intelletto abbiamo, dopo centinaia di anni, completamente dimenticato che l’intelletto senza esperienze non è utile. E’ soltanto uno strumento.

Senza esperienze o crescita umana, l’intelletto copia, scimmiotta, ripete, imita…

Se l’intelletto assume il nostro comando, leviamo la dignità ed umiliamo il nostro maestro interiore che è la nostra intelligenza intuitiva.

L’intelligenza intuitiva è utile costantemente. Ad esempio, per la ricerca delle proprie “competenze” (ovvero le attitudini che ognuno di noi possiede). Le competenze sono le nostre predisposizioni naturali, non scaturite da formazioni professionali; in definitiva, ciò per cui siamo “portati” naturalmente. L’esercizio delle proprie competenze ci fornisce il nostro ruolo nella società; ci fa intraprendere gli studi più adeguati; ci consente di lavorare con passione ed inevitabile successo.

Una regola fondamentale di pedagogia dice che “l’apprendimento è proporzionale all’interesse”, ovvero, impariamo tanto più siamo interessati ad un argomento. Se lasciamo spazio al nostro “sapere”, troviamo tutte le risposte.

L’intuizione è quella parte “magica” che nasce con noi, che nessuno ci indottrina. I bambini in questo sono molto più capaci, proprio perché hanno meno condizionamenti di noi. Con l’adeguata umiltà potremmo riuscire ad imparare molto da essi e ritrovare il bambino che è in noi. Diversi bambini hanno diretto seminari per adulti, organizzati dal Prof. Liuzzi, con notevole successo e stupore da parte dei fruitori.

Ancor più successo si può ottenere con i bambini “speciali”, ovvero quelli che la società cataloga come portatori di handicap, i quali posseggono un’intelligenza dissimile dalla nostra, ma assolutamente non inferiore (lo dimo-stra il fatto che, se ben educati o rieducati, imparano tutto ).

L’abilità di riconoscere e poi di rendere consapevoli il talento individuale e i “tesori interiori” attra-verso i gruppi di lavoro è una delle eccezionali qualità del prof. Liuzzi.

I talenti rivelati possono essere usati immediatamente, perciò egli offre un training di applicazione nel quale i partecipanti possono fare, attraverso se stessi esperienza, pratica e rafforzamento delle loro competenze.

Da molti anni egli dedica la maggior parte del suo tempo al fine di aprire le porte intuitive degli esseri umani per le loro potenzialità ed i loro progetti di vita. «Ogni natura ha il suo compito specifico e la sua singolarità che deve scoprire e svolgere nella propria vita».

Un esempio: nelle aziende, se i collaboratori si supportano sinergica-mente invece di considerarsi in competizione tra loro, nascono nuovi processi dinamici spesso accompagnati da successi economici.

E molti si sorprendono che sia “così semplice “. Nello stesso istante in cui si scopre la conoscenza interiore e finalmente si mostra e si usa con gli altri, nasce un profondo senso di soddisfazione. L’intelletto non dà il successo e l’appagamento che l’intuizione riesce a dare, perché l’intelletto è solo un mezzo. E’ bene essere consapevoli di questo!

L’intuizione è un capo assoluto, è la più alta forma di intelligenza. Poiché l’individuo non possiede mai la saggezza del “tutto”, la persona e la personalità devono farsi un po’ da parte se si desidera lavorare in un modo piacevole ma anche professionale, lasciando che questa saggezza semplicemente funzioni da sé. Presto si noterà che tutto è diventato più facile usando quell’energia.

Qualcosa di singolare accade: le persone ritrovano le proprie origini e riacquistano una conoscenza che sembrava perduta. Affinché tutti gli esseri possano fare ed essere qualcosa di singolare serve solo “il dare all’ester-no” per collegarci con la nostra conoscenza interiore. Molte persone di ogni tipo creano il loro lavoro di vita, dirigendolo attraverso l’intuizione e non con l’intelletto. Questo tesoro, questa conoscenza, può essere aperta ed usata nella vita di ogni giorno: in azienda, in banca, a scuola, in famiglia… Così si può lavorare in modo mille volte più professionale… “se è una conoscenza genuina, le altre persone la sentono e la riconoscono”.

dal nostro infinito scaturisce l´intuizione divina che crea Arte, scienza, economia, salute, relazioni, benessere per tutti.


il seminario di intelligenza intuitiva è stato superlativo...e scoprire che questo ha un effetto magico sul territorio è stato x me un ulteriore conferma di come l'energia può camminare se la si conosce, grazie dr. Jeet Liuzzi

 Rosalia Lia D'Arcangelo

E' stato un viaggio sorprendente..e ringrazio  Simona Ladiana x aver portato qui da noi Jeet Liuzzi, un incontro magico, luminoso, divertente ..sopratutto intuitivo, 10 ore in due giorni, 5 ore di fila, che avremmo (e sento di poter parlare a nome di tutti i partecipanti) continuato all'infinito. Con Jeet possiamo organizzare altre avventure, x esempio sarà a novembre a Taranto&dintorni e lavorare creativamente con le nostre mappe genetiche, scoprire e riportare in luce le nostre competenze, le nostre domande più segrete, riuscire a vedere cose che la mente offuscata da pensieri non ci fa vivere.
Avremo il piacere anche di conoscere la sua compagna Sabine Liuzzi, abile conoscitrice delle vibrazioni femminil, dove sarà possibile camminare velocemente in percorsi scientificamente artistici e decidere di ricevere le liberazioni che desideriamo interiorizzare per segnare cambiamenti nei luoghi e negli spazi a noi familiari.
Taranto ha sete di innovazioni, di riprendersi antichi patti di alleanza, risvegliare per esempio la scuola pitagorica e rigenerarla di risorse vive dei nostri giorni attuali..quante cose meravigliose possiamo osare di realizzare..
Continuiamo a seminare..

 


 Come sviluppare i loro Talenti ed evitare la competivitá. O è  competivitá mancato riconoschimento di Talenti?


Il CUORE di Taranto è un tamburo...

Il territorio ti influenza o tu influenzi il Territorio. Genetica dell ´ ambiente, Geomantia, perché vivi o abiti in questo paese o cittá. Quali sono le tue sfide e compiti.



 Seminari passati in Italia (Süditalien, Apulien)

Intelligenza intuitiva: "La matrice del codice genetico familiare"
Riconosciamo e applichiamo i tuoi talenti innati.

Faremo esperienze che ci introdurranno ne "La matrice del codice genetico familiare"

Riconoscere e riordinare questa Matrice significa equilibrare tutti i conflitti nel sistema familiare. Conseguenze sono potere massimo creativo ed abolizione degli atteggiamenti e malattie ereditate.
Il Dr. Liuzzi pratica ricerca applicata in questo campo da 25 anni, nel suo istituto mondiale di intelligenza intuitiva.

Il Dr. Jeet Liuzzi offre conferenze applicative sulla Matrice del codice genetico familiare
Riconoscere e riordinare questa Matrice significa equilibrare tutti I conflitti nel sistema familiare. Conseguenze sono potere massimo creativo, abolizione atteggiamenti e malattie ereditate.
Il Dr. Liuzzi pratica ricerca applicata in questo campo da 25 anni, nel suo istituto mondiale di intelligenza intuitiva e organismica (dal punto di vista non degli organi ma dell´ organismo come entità. Contatto: www.jeet.tv
http://messen.jeet.tv/index.php?option=com_content&view=article&id=226&Itemid=242

 


 


 Corsi con il Dr. Jeet Liuzzi in Italiano Video in italiano Testi in italiano


Testi dei corsi gia´fatti Rosalia Lia D'Arcangelo

Il 4 novembre parteciperanno all'importante evento che si terrà alla Biblioteca comunale di Taranto, organizzato dall'Associazione Libro denuncia: Io sò Carmela ...
e molto probabilmente (questo dipenderà se c'è un collegamento internet e stiamo provvedendo), Jeet effettuerà delle riprese on live dell'evento in questione (vi invito a partecipare; Carmela avrebbe compiuto 18 anni..stiamo costituendo uno sportello di ascolto a tutela dei diritti dei minori e delle famiglie)  http://regio.jeet.tv/index.php /puglia-tv
Puglia TV  regio.jeet.tv

Il 5 e 6 novembre Jeet e Sabine interverranno nel magico sito del Borghetto a Cisternino (x info rivolgersi a Yoko Patrizia Miali)
Sabato 5 novembre dalle ore 17 alle ore 20, per un incontro introduttivo sull'Intelligenza Intuitiva 
Domenica 6 Novembre dalle ore 15 alle 20 per un incontro Pratico Esperienziale sull'Intelligenza Intuitiva applicata ai propri Talenti! 

Yoko Patrizia Miali Ciao amici e amiche finalmente si è co-creato l'evento del Borghetto a Cisternino! In anteprima vi annuncio che ci incontreremo con Jeet e Sabine, Sabato 5 novembre dalle ore 17 alle ore 20, per un incontro introduttivo sull'Intelligenza Intuitiva . Domenica 6 Novembre dalle ore 15 alle 20 per un incontro Pratico Esperienziale sull'Intelligenza Intuitiva applicata ai propri Talenti!


Testi in italiano

Testi degli anni passati


Speciale

Il 24-25 e 26 febbraio ’06, si terrà, a Taranto, il 4° seminario sull’Applicazione professionale dell’Intelligenza Intuitiva.
Il dott. Jeet Liuzzi, tarantino d’origine e residente in Germania, ritorna nella sua terra per continuare il progetto europeo che porta avanti da anni con l’Istituto Europeo per l’Applicazione Professionale dell’Intelligenza Intuitiva Individuale, da lui creato e diretto.
L’Intelligenza Intuitiva, ricchezza che ognuno di noi possiede, è utile in tutti gli ambiti professionali. L’intuizione crea innovazione, facilita la ricerca e gratifica l’uomo, dimostrando che, in ogni momento si può creare qualcosa di nuovo.
L’applicazione dell’ intuizione più utile è “intuire” quali sono i nostri sogni.
Si parla molto di imparare a distinguere i bisogni dai desideri, ma nessuno si è mai preoccupato dei sogni. Inventarsi un lavoro redditizio e divertente, incontrare l’amore della vita, guadagnare molti soldi, essere circondati soltanto da veri amici, vivere nel benessere interiore, imparare dai bambini, vivere senza nessuna paura.Le foto dell'evento su TarantoByNight.com
Tutto questo, non solo è possibile, ma è soprattutto giusto per ognuno di noi e i nuovi stili artistici, le innovazioni in campo scientifico, tecnologico, etc, sono sempre frutto di quella “lampadina” che si accende in tutti noi quando ascoltiamo l’intuizione, che non affatica la mente e che è per definizione “La risposta diretta ed immediata di una verità” (Devoto-Oli).
Il lavoro, iniziato a settembre 2004, continua con passione ed impegno e si basa sull’individuazione e l’applicazione dei talenti innati e, ognuno è capace di creare innovazione utilizzando il proprio talento innato.
Nelle aziende, nelle  strutture sanitarie, nelle scuole, in ogni lavoro è possibile, con una distribuzione corretta del personale, in base alle competenze soggettive, sviluppare il lavoro in maniera semplice e appagante, svecchiare i metodi, soddisfare ogni lavoratore in modo che il lavoro non risulti più come un obbligo noioso, ma come un gioco divertente e gratificante. Provare per credere!

 


 
----  presso l’Hotel Palace, sito in vl. Virgilio, 10 si terrà la conferenza stampa aperta a chiunque volesse parteciparvi. Serie di conferenze attive per promuovere l’intelligenza individuale.  Ore 20  Hotel Palace Vl. Virgilio, 10 – Taranto Sabato 07.05 :  “Accettare la dolcezza del corpo e della mente”; “Essere risoluti nella vita giornaliera” “Come trovare la decisione giusta per se stessi”;  Domenica 08.05 : “Qualità nella dirigenza”; “Essere semplicemente di buon umore”; “I movimenti impercettibili del cuore”; Lunedì 09.05 : “Ritorna a sorridere”; “La completezza individuale attraverso le manifestazioni culturali”; “Salute ed autoresponsabilità”; Martedì 09.05 : “Arte ed intuizione”; “Vedere i numeri nella loro interezza”.   

Nei giorni 07 e 08 maggio presso la Scuola Materna V circolo (Acanfora), in via Dante, 95, si terrà il 2° seminario sull’”Applicazione professionale dell’intelligenza intuitiva”.



 si terrà la conferenza stampa aperta a chiunque volesse parteciparvi.  Ore 20 Hotel Palace Vl. Virgilio, 10 – Taranto



Primo seminario mondiale sull’intelligenza intuitiva


Il compito principale dell’uomo del terzo millennio è raggiungere il ricompattamento di spirito e materia. Il lavoro che facciamo segue esclusivamente il cammino della gioia e dell’impegno, al fine di restituire alla terra la sua luce originaria. Preghiamo per un mondo in cui i bambini siano maestri e gli alberi detentori dell’antica saggezza. Vogliamo per il nostro pianeta un cuore forte e pulito che batta suonando una musica perfetta. L’intelligenza intuitiva è la scintilla del divino che accende in ogni uomo la consapevolezza del proprio valore e la possibilità di condividere con il mondo le sue abilità e la sua essenza. Ciò  cui aspiriamo è produrre la forza di un immenso abbraccio con la delicatezza del batter d’ali di un piccolo uccello.

Invochiamo e proponiamo un  mondo in cui la fede nell’uomo sia l’unica legge ed il dolore, la delusione e la solitudine scompaiano. Siamo tutti figli dello stesso padre e della stessa madre. Abbiamo bevuto lo stesso latte e dormito sulla stessa terra. Adesso vogliamo parlare la stessa lingua: quella dell’amore. La certezza di riuscire in questo luminoso progetto, oltre alla forza della giustizia, sono gli unici strumenti di lavoro di cui intendiamo servirci. Offriamo ai fratelli giapponesi la nostra esperienza e la nostra disponibilità a crescere insieme. Vi aspettiamo a Taranto…



Il dott. Liuzzi, fra le molteplici attività che svolgerà nell’immediato futuro, ha in programma, nel mese di Luglio, un importante ed innovativo lavoro sull’Intelligenza Intuitiva, in collaborazione con l’Università di Kranj, con la Società di Ricerca dei Sistemi in Slovenia e l’Università di Maribor (Facoltà di Economia e Commercio) presso l’Associazione Mondiale per i Sistemi e la Cibernetica.

I risultati che il dott. Liuzzi e i suoi collaboratori intendono ottenere, sono ambiziosi e realizzabili nel contempo: nuovi posti di lavoro, innovazione nei sistemi sociali, autoresponsabilità nella riforma dei sistemi sanitari, nascita di nuove invenzioni, realizzazione di un nuovo e rivoluzionario rapporto creativo fra governi e libera arte; infine, ma non meno importante, la formazione di specialisti in grado di individuare e decodificare le competenze innate degli individui e desiderosi di mettere a disposizione dell’umanità questa magnifica ed insostituibile abilità.

 


Seminario sull'arte intuitiva


Seminario sull’ arte intuitiva:

la vera arte è nel coraggio di essere sé stessi.

Quando sentiamo parlare di arte ci viene subito in mente  la pittura, la musica, la danza, la poesia, ma è riduttivo considerare solo i frutti senza tener conto dell’ albero che li ha prodotti.
Infatti queste materie sono solo diramazioni alla base delle quali c’è sempre la capacità individuale di trasformare un’ emozione.
La parola “arte” vuol dire “modo o maniera di svolgere una determinata opera”
e non è forse la vita stessa l’ opera più bella da creare?
Nel semplice camminare, ridere, osservare, trasmettiamo la nostra essenza più intima al mondo circostante.
Se osservi un’ uomo che cammina con sicurezza lo noti immediatamente e ,allo stesso modo, puoi notare subito un uomo che cammina nella paura…una cosa è certa: siamo molto trasparenti agli altri e poco a noi stessi.
La paura infatti è l’ unico limite che frena il nostro artista interiore; la paura del giudizio altrui storpia in partenza tutto ciò che facciamo.
Sembra ovvio ed anche un tantino banale ma, proprio per questa ragione, ci sfugge il concetto
e finiamo col vivere nelle gabbie che noi stessi generiamo.

Dunque arte è sinonimo di essere, ed è principalmente un rapporto con l’ esistenza attraverso il quale si può arrivare alla poesia.
E’ necessario ritrovare il coraggio di essere sé stessi per arrivare alle proprie radici e sviluppare la propria individualità.
Etimologicamente “Coraggio” vuol dire “atto del cuore”,  ovvero compiere un’ azione senza pensare alle possibili conseguenze…ed è forse questo il motivo per cui gli artisti sono sempre considerati un po’ folli…ma che cosa è esattamente la follia?
Se la ragione rappresenta il mondo esteriore, la follia può rappresentare quello interiore; dunque può essere follia essere razionali nel mondo interiore tanto quanto essere irrazionali in quello esteriore.
Può apparire contraddittorio, ma la contraddizione appartiene alla dialettica, mentre la verità esce sempre dal muro delle parole…oltre ogni linguaggio.
L’ arte della vita può essere percepita solo da chi è capace di restare incantato davanti alla luna, alle stelle, all’ alba e al tramonto; la “vera arte” è disponibile solo per chi è capace di osservare un’ insetto o un fiore e provare le stesse emozioni che proverebbe nel guardare “la Gioconda” di Leonardo o il “David” di Michelangelo;
la “vera arte” è prendere coscienza delle proprie capacità innate e renderle disponibili a tutti coloro che hanno il desiderio di nutrirsene;
la “vera arte” è riconoscere la parte divina che risiede in tutti noi.

Dal 23 al 30 di questo mese si svolgerà a Taranto, presso la sala conferenze del Tursport sito in via del Faro 58, a San Vito, il quinto seminario sull’Intelligenza intuitiva. Il corso tenuto dal Dr Liuzzi fa parte di un percorso di studi itinerante che, dopo numerose tappe fra cui Germania, Croazia, Spagna e Belgio approda nella nostra città, sede unica per l’Italia della “Università Europea di Studi sull’Intelligenza intuitiva”. Le applicazioni possibili di questa disciplina sono tantissime e tutte estremamente interessanti, poiché questa non nasce come tradizionale materia di studio bensì come creazione vivente ed in costante evoluzione. E’ applicabile al lavoro, alla salute, alla famiglia, all’amore e a tutto ciò che fa parte della nostra vita. Ottenere successo,sentirsi bene, lavorare quanto basta senza farsi schiacciare dal peso di mille condizionamenti, dovrebbero essere gli obiettivi di ognuno. Aprirsi agli altri, non con spirito di sacrificio, ma con gioia e  divertendosi  è il modo migliore per aiutare e cambiare la propria vita. Questi  e mille altri principi che ogni anno emergono dai seminari svolti in giro per il mondo costituiscono i fondamenti dell’Intelligenza intuitiva.

L’Intelligenza intuitiva non si studia né si spiega, ma si vive. Si vive nella verità, nella capacità di guardarsi l’un l’altro senza filtri né barriere culturali, nella libertà di scegliere solo ciò che è più adatto a noi, nella più naturale felicità. Si impara a riconoscere la grandezza delle piccole cose; ogni giorno è buono per ballare una nuova danza e recitare una nuova poesia scritta solo per noi.

Immaginate un mondo in cui non esistano paura e malattie sempre nuove ; pensate ad una vita in cui i medici  curano ascoltando e sia possibile vedere un santo in ogni uomo che incontrate: un luogo in cui tutti sanno dove andare e si muovono leggeri verso l’amore che il cuore ha scelto.

L’Intelligenza intuitiva aiuta a creare un punto di vista originale sulla nostra vita liberandoci da idee preconfezionate; è la strada per imparare ad avere un approccio creativo alla propria esistenza, per essere artefici del proprio destino; è la libera espressione del genio che è in ognuno di noi e del guerriero che combatte per ottenere ciò che può renderlo felice.

Il seminario sarà preceduto da una conferenza che avrà luogo presso il Tursport giovedì 20 luglio alle ore 20,00. Domenica 23 luglio alle 18 si terrà inoltre un workshop di Arte intuitiva.     


 

Stampa:

http://taranto.nightguide.it/appuntamenti/2006-02-25.html

jeet.tv/regio/index.php/puglia-tv

http://www.foggiadinotte.net/news/scheda/della-serie-volere-e-potere/88.htm

http://it.groups.yahoo.com/group/cambiataranto/message/340

http://www.puntoacapo.biz/dblog/storico.asp?m=20060201

http://it.groups.yahoo.com/group/cambiataranto/message/340

http://www.delfinierranti.org/index.asp?sez=33&id=4646


 

Dr. Jeet Liuzzi in Italia

Stampa/Press

 

 


 

 

 

 


 

 

 


 


 

Osservazioni di partecipanti ai Corsi sulla intelligenza Intuitiva


SALUTE Francesca  

La mancanza di salute e´il silenzio della creativita´.

Quando smettiamo di ascoltare le canzoni del nostro cuore e chiudiamo gli occhi al nuovo e alla speranza, allora insorge la malattia.

Arriva una malattia benefica che, come un’amica, ci parla bruscamente e ci scuote dal torpore nel quale ci siamo addormentati. Essere in salute vuol dire essere in ascolto; sentire la vita e quello che ci invita a fare. Non bisogna aver paura del dolore fisico, bensi´imparare a decifrarne il significato.

Per essere in salute bisogna essere in equilibrio, cioe´felici.

La felicita´si raggiunge quando si capisce che si puo´vivere veramente facendo soltanto cio´che ci piace, avendo cura del nostro corpo e cullando la nostra anima.

Ogni volta che stacchiamo gli occhi dall’obiettivo primario, che e´il nostro benessere, ci ammaliamo.

Ogni volta che non vogliamo capire, siamo costretti a soffrire e morire.

Allora, meglio capire in fretta!


Salute

Per ottenere un ottima salute bisogna soddisfare i propri desideri , sia materiali e sia immateriali. Il rischio sta nel confondere il desiderio in vizio. Quando soddisfiamo un desiderio attiviamo la felicitä nelle nostre cellule e godiamo di aver ottenuto un ottimo risultato.  

Arte intuitiva

E´ un ritmo che batte nel cuore e  si libera con lístinto, non hai vergogna ma hai coraggio a dimostrare la tua sensazione esplosiva  trasformata in arte, in assenza di pensiero sfoghi le tue emozioni e contemporaneamente impari la soluzioni dei tuoi problemi attraverso la tua arte, senza essere giudicata .

Economia

Per avere un ottima economia bisogna conoscere il risparmio , non di moneta ma di energia fisica, mentale ecc, sprecati inutilmente come la sofferenza, l´ odio ; il risparmio di ecologia ( differenziare la spazzatura); di acqua ( evitare di lasciare i rubinetti aperti intilmente) e via discorrendo.

Evitando uno spreco di consumo, abbiamo  un risparmio migliore. Maria Liuzzi


 POTERE Francesca

Il potere e´la capacita´di gestire i doni che abbiamo ricevuto.

Le persone che esprimono mille talenti sono pesone capaci di godere di mille die talenti posseduti. Il primo potere e´la volonta´di gestire la paura creata dalla propria grandezza ed e´impossibile gioire della bellezza della vita senza riuscire ad allontanare la paura. Le persone potenti sono coloro che si beano del proprio successo in tutti i campi e lo vivono senza manie di grandezza ne´sensi di colpa.

Essere potenti significa essere consapevoli di se stessi e vivere senza frapporre alcuna barriera fra noi e i sogni che vogliamo realizzare.

Essere potenti vuol dire vivere nell’amore e nella gratitudine, sia per chi ci lascia liberi di esprimerci sia per chi si rifiuta di ascoltarci, perche´entambi ci fanno da specchio e ci insegnano qualcosa.

Il potere che ognuno di noi ha e´infinitamente grande e finisce laddove incominciamo a dubitare di noi stessi e delle nostre possibilita´.